Crisi, Schulz: “Germania rifletta, non può continuare così”

Pubblicato il 23 Maggio 2012 22:00 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2012 22:08

BRUXELLES, 23 MAG – ”La Germania deve riflettere”, la situazione attuale ”a lungo termine non e’ sostenibile”, perche’ se ora i tedeschi ”sono avvantaggiati dall’avere prestiti allo 0,01% mentre gli altri pagano il 6%”, il risultato finale sara’ che ”non ci sara’ piu’ un mercato europeo per i prodotti tedeschi”, perche’ ”gli altri non avranno i mezzi per comprarli”.

E’ stato il monito lanciato dal presidente del Parlamento europeo, il socialdemocratico tedesco Martin Schulz, alla cancelliera Angela Merkel, durante una conferenza stampa in cui ha ribadito che ”in Parlamento europeo una larga maggioranza e’ favorevole agli eurobond e alla tassa sulle transazioni finanziarie”. ”Non ci puo’ essere stabilizzazione della zona euro finche’ tutti i paesi non potranno finanziarsi a tassi ragionevoli”, ha aggiunto Schulz.