La Spagna cambia Governo: presidente il socialista Sanchez. Alleanza con Podemos?

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 giugno 2018 11:45 | Ultimo aggiornamento: 1 giugno 2018 12:54
Spagna, Mariano Rajoy sfiduciato dopo lo scandalo corruzione: il socialista Pedro Sanchez nuovo premier

Spagna, Mariano Rajoy sfiduciato dopo lo scandalo corruzione: il socialista Pedro Sanchez nuovo premier (nella foto Ansa, Mariano Rajoy)

MADRID –  Lo scandalo corruzione ha travolto il governo conservatore: il Congresso dei deputati spagnolo ha sfiduciato il premier Mariano Rajoy, raggiungendo i 176 voti necessari su 350, secondo il conteggio in diretta della tv pubblica Tve.  [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,-Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Il leader socialista Pedro Sanchez diventa automaticamente il nuovo capo del governo di Madrid.

 

Sanchez aveva presentato la mozione di sfiducia una settimana fa, all’indomani della sentenza sullo scandalo Gurtel che per la prima volta in Spagna ha condannato per corruzione un partito, il Pp di Rajoy, facendo finire in carcere Luis Bracenas, l’ex tesoriere del Partido Popular condannato per corruzione a 33 anni e a 44 milioni di multa in primo grado. Nella sentenza, per la prima volta in Spagna un partito, il Pp, è stato condannato come “persona morale” per corruzione.

Ciudadanos (Cs), finora alleato di Rajoy, in seguito allo scandalo ha decretato la “fine della legislatura” e chiesto al premier di dimettersi e di convocare elezioni immediate. Ma il sistema spagnolo esige che la sfiducia sia costruttiva, cioè che punti non solo ad abbattere il capo del governo ma anche a nominare subito il sostituto. Che in questo caso è Sanchez.