Spagna condannata a Strasburgo: bruciare foto dei reali non è reato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 marzo 2018 14:52 | Ultimo aggiornamento: 14 marzo 2018 14:52
Spagna condannata a Strasburgo: bruciare foto dei reali non è reato

Spagna condannata a Strasburgo: bruciare foto dei reali non è reato

ROMA – Bruciare la foto dei reali in pubblico non è un atto di violenza ma una critica politica che rientra nella libertà di espressione, e non può quindi essere punita. La Corte europea dei diritti umani ha infatti stabilito che la Spagna ha violato la libertà d’espressione di due cittadini condannandoli a 15 mesi di prigione (poi convertiti in una multa di 2.700 euro) per aver dato fuoco alla fotografia della coppia reale durante una manifestazione tenutasi a Girona nel 2007 in occasione della visita del Re di Spagna.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela

I giudici affermano che l’atto sia da considerare “come una critica politica all’istituzione monarchica, e in particolare al Regno di Spagna, piuttosto che un attacco personale ai reali”. La Corte osserva inoltre che l’atto in questione non è stato “un incitamento all’odio o alla violenza”.

Strasburgo ha ritenuto che questo atto “faccia parte di una critica politica, non personale, verso l’istituzione della monarchia in generale e, a livello nazionale verso il Regno di Spagna”. La sentenza sottolinea inoltre che si tratta di “una di quelle scene provocatorie che vengono sempre più utilizzate per attirare l’attenzione dei media e che non vanno alla provocazione stessa che consente di trasmettere un messaggio critico in termini di libertà di espressione”. (Euronews)

 

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other