Troika concede alla Grecia altri 15 giorni per trovare 300 mln di euro

Pubblicato il 9 Febbraio 2012 9:42 | Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio 2012 9:46

ATENE – I rappresentanti della troika – Fondo Monetario Internazionale, Unione Europea e Banca Centrale Europea – hanno dato 15 giorni di tempo alle forze politiche greche per reperire 300 milioni di euro che mancano ancora per chiudere l'accordo sul nuovo pacchetto di aiuti da 130 miliardi di euro alla Grecia.

Dopo un incontro di quasi otto ore la scorsa notte, i leader dei tre partiti che sostengono il governo di Lucas Papademos hanno raggiunto – come si legge in un comunicato del governo "un ampio accordo su tutti i punti del programma, salvo quello che riguarda il taglio alle pensioni integrative".

Come ha spiegato il portavoce del Pasok, Panos Beglitis, per concludere le trattative sul nuovo pacchetto di aiuti alla Grecia mancano ancora 625 milioni di euro dei quali 325 verranno ottenuti dai tagli alle spese della difesa e di altri ministeri.

Per quanto riguarda i rimanenti 300 milioni e' in corso una trattativa fra il premier e i rappresentanti della troika per reperire la somma senza tagliare le pensioni.

Al termine dell'incontro del premier con i rappresentanti della troika non e' prevista un'altra riunione con i leader dei partiti, come sembrava in un primo tempo, ma ci sara' invece un colloquio telefonico tra Papademos e i tre leader dei partiti.

Il ministro delle Finanze, Evangelos Venizelos, al termine della riunione ha espresso la speranza che "l'Eurogruppo prendera' una decisione positiva per il nuovo programma dal quale dipende la sopravvivenza del Paese per gli anni a venire e la sua permanenza nella zona dell'euro".