Ucraina, sanzioni contro la Russia adottate ma rinviate: Ue prende tempo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 settembre 2014 22:09 | Ultimo aggiornamento: 8 settembre 2014 22:14
Ucraina, sanzioni contro la Russia adottate ma rinviate: Ue prende tempo

Herman van Rompuy

BRUXELLES – La tregua nell’Ucraina dell’est inaspettatamente sembra tenere e per non interrompere il dialogo tra Mosca e Kiev l’Unione europea adotta sì il nuovo pacchetto di sanzioni finanziarie ed economiche ma prende tempo per evitare spaccature.

I 28 Paesi hanno deciso che la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, che renderà le sanzioni operative, avverrà “nei prossimi pochi giorni”, tempo necessario “per valutare la messa in atto del cessate-il-fuoco e del piano di pace”, ha detto il presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, dopo una ennesima, convulsa giornata in cui da Mosca si afferma che il dialogo con il presidente ucraino Petro Poroshenko continuerà.

Van Rompuy ha annunciato che la Ue è “pronta a rivedere le sanzioni in funzione dell’andamento sul terreno”.

Il nuovo pacchetto di sanzioni, contro il quale la Russia ha minacciato dure ritorsioni, è costruito per approfondire quanto deciso a fine luglio: limitazione all’accesso ai mercati finanziari, divieti all’export di armi, beni dual-use e tecnologie sensibili. Ma, stando ad alcune fonti europee, prevede anche di limitare l’accesso ai mercati non solo per le banche e le istituzioni finanziarie a controllo statale, ma anche per i tre giganti russi dell’energia, Gazprom, Rosneft e Trasneft. Un modo per rendere difficile il finanziamento autonomo delle tre società e così “costringere lo stato russo a mettere le mani in tasca”.