Ungheria: nella Costituzione il divieto di accogliere migranti economici clandestini

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 giugno 2018 14:21 | Ultimo aggiornamento: 19 giugno 2018 14:21
Ungheria: nella Costituzione il divieto di accogliere migranti economici clandestini

Ungheria: nella Costituzione il divieto di accogliere migranti economici clandestini

ROMA – Il governo ungherese di Viktor Orban inserirà nella costituzione il divieto di accoglienza dei migranti economici illegali. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] La modifica costituzionale è stata votata in commissione parlamentare, e sarà approvata in aula domani dalla maggioranza governativa di due terzi del partito del premier Fidesz.

Con questa modifica, il primo ministro ungherese cerca un ulteriore argomento per contrastare l’introduzione di quote obbligatorie di accoglienza nell’Ue.

Tra le misure contenute nella riforma costituzionale anche l’introduzione di tribunali speciali per giudicare gli atti amministrativi dello Stato, la limitazione del diritto di manifestazione e il divieto di dimora in luoghi pubblici dei senzatetto. Inoltre, la costituzione ungherese conterrà nel futuro l’obbligo “di difendere la cultura cristiana”, senza precisare cosa significhi.

Secondo alcuni analisti ungheresi, i tribunali speciali serviranno, nel futuro, ad evitare i verdetti contro membri del governo emessi dai tribunali ordinari, circostanze che si sono verificate spesso finora. I giudici di questi organi speciali saranno nominati infatti direttamente dal governo fra ex funzionari governativi. “Un passo notevole per aumentare il controllo della giustizia da parte del governo”, osservano giuristi costituzionali.