2 giugno/ Per Berlusconi fischi e applausi al Quirinale. Su caso Mills “Sono vicino a scoppiare”

Pubblicato il 2 giugno 2009 1:12 | Ultimo aggiornamento: 2 giugno 2009 1:12

Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, è stato accolto da fischi e applausi al Quirinale, dove si è recato per il ricevimento della festa della Repubblica. Secondo il portale del “Messaggero” consensi e contestazioni erano equamente distribuite.

Il premier ha rilasciato alcune dichiarazioni. Sul caso Mills ha detto di essere “vicinio a scoppiare. «Una cosa indegna, vergognosa, sono vicino a scoppiare – ha detto Berlusconi – Sono tutte calunnieo».

Noemi. «Su Noemi ho già risposto, non referirò in Parlamento. Alla domanda, che era giusto mi venisse posta, ho riposto e non credo che ci sia più bisogno di riferire in Parlamento.Le foto? Tutte calunnie. Ho male al collo: a sinistra non riesco a guardare».