M5S, consigliere propone fidanzata per nomina ad un ente

di Silvia Cirocchi
Pubblicato il 20 luglio 2015 10:37 | Ultimo aggiornamento: 16 marzo 2017 18:10

foto-1 (1)M5S, consigliere propone fidanzata per nomina ad un ente. Succede a Treviso, Alessandro Gnocchi, candidato sindaco per il M5S ed unico consigliere comunale eletto per i pentastellati, abbandona il suo gruppo.

I conflitti insanabili, spiega lo stesso consigliere, sarebbero nati proprio dopo aver sottoposto al suo gruppo tre curricula per le nomine del consiglio dell’Ente Parco del Sile, tra i quali configurava quello della fidanzata, nonchè sua collega alle dipendenze dell’amministrazione della Provincia.

Anche se l’incarico non avrebbe dato luogo ad alcun compenso, questo non è bastato per togliere i sospetti di voler favorire la fidanzata da parte del consigliere M5S. Gnocchi ci tiene a precisare che abbandonerà il movimento, ma che non intende dimettersi dalla carica di consigliere comunale “per il dovere di mantenere fede a quanto promesso a chi mi ha votato in quanto non vi sono le condizioni, non avendo sino ad oggi violato alcuno degli impegni assunti. Non so ancora – ha aggiunto Gnocchi – come mi presenterò al prossimo consiglio, dato che sto valutando le procedure da compiere per ufficializzare la mia nuova posizione! Ma di certo non farò più riferimento al simbolo del Movimento 5 Stelle”.