Vittorio Sgarbi: “Grillini ossessionati dai vitalizi? Se ne pentiranno”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 giugno 2018 5:00 | Ultimo aggiornamento: 27 giugno 2018 20:32
Vittorio Sgarbi sul taglio dei vitalizi: grillini se ne pentiranno

Vittorio Sgarbi: “Grillini ossessionati dai vitalizi? Se ne pentiranno”

ROMA – Vittorio Sgarbi commenta la notizia del taglio dei vitalizi proposto da Roberto Fico, presidente della Camera, e se la prende con i grillini. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Ai microfoni di ECG, il programma di Radio Cusano Campus, dice: “Sono ossessionati dai vitalizi e se ne pentiranno”. E sulla proposta di Luigi Di Maio di 30 minuti di internet gratis per i poveri si dice favorevole: “Almeno uno riesce a connettersi con il mondo”.

Sgarbi è intervenuto la mattina del 27 giugno ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano. Il deputato di Forza Italia ha parlato dell’intervento di Conte alla Camera: “E’ stato interessante”. A proposito del programma tv sul Rinascimento di Firenze che Renzi potrebbe condurre prossimamente in tv: “Ho letto che è un’idea di Renzi e di Presta, mi pare ottima. Anche lui dovrà far qualcosa”.

Sul taglio dei vitalizi annunciato da Fico: “E’ un’ossessione dei grillini, si vede che non hanno paura di diventare vecchi. Quando saranno disoccupati e avranno finito la loro carriera si renderanno conto che sarebbe stato meglio avere un vitalizio. Andranno per strada a chiedere le elemosina. Fico quando avrà smesso di essere parlamentare cosa farà? Magari andranno a chiedere un po’ di denaro ai calciatori che guadagnano 100 milioni in un anno. Di loro nessuno ne parla, eppure risolta abbastanza singolare che davanti a chi non ha lavoro chi usa i piedi debba essere pagato così tanto”.

Sull’idea di Di Maio legata a internet gratis: “30 minuti di internet gratis per chi non se lo può permettere? E’ una buona idea e non sono ironico. Almeno uno riesce a collegarsi con il mondo”.