Agcom apre istruttoria su Giancarlo Innocenzi

Pubblicato il 18 Marzo 2010 13:29 | Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2010 13:31

L’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni ha deciso all’unanimità di chiedere al Comitato etico di esprimere il suo parere sul caso di Giancarlo Innocenzi, il commissario dell’organismo di garanzia coinvolto nell’inchiesta di Trani.

«Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni presieduto da Corrado Calabrò, riunitosi ai sensi dell’art. 1 comma 2 del proprio Codice etico – spiega una nota dell’organismo di garanzia – ha deliberato, all’unanimità, di chiedere al Comitato etico di esprimere il suo avviso in relazione alle notizie su alcune intercettazioni telefoniche, effettuate nell’ambito di un’indagine giudiziaria condotta dalla procura della Repubblica di Trani, che riporterebbero brani di conversazioni tenute, tra gli altri, da un componente dell’Autorità. Il Comitato etico si pronunzierà dopo aver audito l’interessato».

«Il Comitato etico – conclude la nota – è composto dagli ex presidenti della Corte Costituzionale Riccardo Chieppa e Franco Bile, nonché dal presidente aggiunto del Consiglio di Stato Pasquale de Lise».