Alberto Tedesco arrestato: è scaduto il mandato da senatore

Pubblicato il 15 Marzo 2013 11:00 | Ultimo aggiornamento: 15 Marzo 2013 11:07
Alberto Tedesco arrestato: è scaduto il mandato da senatore

Alberto Tedesco (foto Lapresse)

BARI – Alberto Tedesco è stato arrestato. L’ex senatore è stato messo ai domiciliari il 15 marzo, nel giorno in cui è scaduto il suo mandato parlamentare. Tedesco, ex Pd (ed ex assessore alla Sanità della Regione Puglia), sedeva ormai col gruppo Misto a Palazzo Madama.

Le accuse che l’hanno portato all’arresto sono associazione per delinquere, concussione, corruzione, falso e turbativa d’asta.

I carabinieri hanno eseguito due misure cautelari a carico dell’ex assessore alla sanità pugliese.

Nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta mala gestione della sanità pubblica pugliese, la Procura di Bari aveva chiesto per la prima volta al Senato l’autorizzazione a procedere all’arresto del senatore Alberto Tedesco (all’epoca dei fatti contestati assessore pugliese alla Salute) il 23 febbraio 2011, ma l’istanza fu rigettata da Palazzo Madama il 20 luglio 2011. In quell’ordinanza cautelare si contestavano a Tedesco i reati di concussione, corruzione, turbativa d’asta e falso.

Quando, l’8 agosto 2011, il Tribunale del Riesame di Bari accolse l’appello dei pm riconoscendola carico del senatore anche il reato di associazione per delinquere (non contestato nella prima ordinanza) e la Cassazione confermo’ la misura cautelare, gli atti furono inviati nuovamente al Senato con una nuova richiesta di arresto. Nel febbraio 2012 arrivo’ il secondo ‘no’ all’arresto del senatore. L’esecuzione delle due ordinanze e’ rimasta sospesa fino ad oggi, quando e’ scaduto il mandato parlamentare di Tedesco.