Alemanno: “Se la sinistra trovasse un leader potrebbe anche batterci”

Pubblicato il 23 luglio 2010 21:02 | Ultimo aggiornamento: 23 luglio 2010 21:02

Gianni Alemanno

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ne è sicuro: alla sinistra, per tornare a vincere le elezioni manca un leader. Intervenendo nella mattinata di venerdì 23 luglio alla trasmissione di La7 Omnibus il primo cittadino ha spiegato il suo punto di vista sull’opposizione: “”Se la sinistra trova una proposta alternativa a Bersani, può anche giocarsela”.

Alemanno, poi, ha parlato della situazione del Pdl, ammettendo che “esistono problemi interni” ma che l’esperienza del Partito non può dirsi esaurita. Quanto ai dissapori tra premier e presidente della Camera il sindaco ha aggiunto: ”Penso che il dissidio tra Berlusconi e Fini si possa ricomporre: credo che sia di reciproco interesse perche’, se si avvia alla scissione, il progetto del Pdl e il governo ne uscirebbero indeboliti in un momento delicato per il Paese”.

Alemanno ha anche parlato delle recenti inchieste che vedono indagati diversi esponenti del centrodestra. Riferendosi allo scandalo sulla presunta P3 il sindaco ha concluso: “Serve che si indaghi e che il polverone si abbassi poi se ci sono responsabilità ciascuno dovrà assumersele”.