Alessandro Di Battista si dà all’editoria: curerà la collana di saggistica di Fazi

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 maggio 2019 15:03 | Ultimo aggiornamento: 17 maggio 2019 15:03
Alessandro Di Battista si dà all'editoria: curerà la collana di saggistica di Fazi

Alessandro Di Battista si dà all’editoria: curerà la collana di saggistica di Fazi (Foto Ansa)

ROMA – Alessandro Di Battista passa all’editoria. Dopo aver fatto l’attore di teatro, l’attivista e il politico l’ex deputato del Movimento 5 stelle, che collabora con il Fatto Quotidiano, in attesa di partire per l’India dopo il suo viaggio di famiglia in America Latina curerà la collana di saggistica della casa editrice Fazi Editore.  Un incarico ‘a tempo’, ha spiegato lo stesso Di Battista all’agenzia Adnkronos a margine della presentazione del libro L’arma segreta della Francia in Africa, che si è svolta martedì alla Città dell’Altra Economia, nel quartiere Testaccio.

Il libro, scritto dalla giornalista francese Fanny Pigeaud e dall’economista senegalese Ndongo Samba Sylla per Fazi Editore, racconta la storia del franco Cfa, valuta utilizzata da 14 Paesi africani e considerata da Di Battista una delle cause dell’impoverimento dell’Africa. Tanto che a gennaio, ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa, l’esponente grillino stracciò in diretta televisiva una di queste banconote. “In Africa ci sono rapper famosissimi che postano sui social il mio intervento in tv: ha milioni di visualizzazioni”, ha rivelato il pentastellato durante la presentazione del libro.

Resta comunque l’impegno in politica, tanto che il 24 maggio Di Battista sarà in Piazza Bocca della Verità a Roma per la chiusura della campagna elettorale, ma questa volta non arringherà la folla dal palco: “Vado come cittadino e attivista, innamorato del M5S” ma “starò sotto al palco. Se uno fa parte del governo sta sul palco, se è un attivista sostenitore sta sotto”, ha spiegato. Per lui il ritorno alla politica attiva è nel 2023: “Mi candido tra 4 anni” perché “la politica è la mia passione e mi è mancata”. (Fonte: AdnKronos)