Politica Italia

Alessandro Di Battista: “Non farò staffette con Di Maio”

alessandro-di-battista-ansa

Alessandro Di Battista: “Non farò staffette con Di Maio”

ROMA – “Certo, come tutti nel Movimento ho diritto a candidarmi per un secondo mandato. Ma in questo momento non esiste nessuna ipotesi di staffetta con Luigi Di Maio. Non ho pensato a nessun tipo di strategia, la mia è una scelta umana, personale”. Così, in una intervista al Corriere della Sera, Alessandro Di Battista spiega i motivi della sua scelta di non correre per un seggio alle prossime Politiche. “A qualcuno – osserva – sembra più disdicevole un deputato con un seggio quasi sicuro che non si ricandida che il mercato delle vacche a cui spesso assistiamo per rincorrere una poltrona”.

“Non è né un addio né un arrivederci – dice Di Battista – Resto a fare politica con il Movimento ma in altre forme, fuori dai palazzi”. “L’ho dichiarato a metà legislatura che non mi sarei ricandidato – aggiunge – e quello che dico faccio. Voglio dedicarmi alla controinformazione, alla ricerca di politiche innovative a livello mondiale”.

“La nascita di Andrea – dice del figlio – ha dato più forza a una decisione già presa”, “è incredibile: non avrei mai pensato che un esserino che non parla e non cammina potesse rivoluzionare così tanto il mio mondo”. Beppe Grillo “mi ha detto che mi capiva. Beppe mi ha sempre capito e io mi sono sempre sentito compreso da lui”. “Sui privilegi da ex membro del Parlamento – assicura – agirò da 5 Stelle: siamo stati noi a farli abolire”.

To Top