Alessandro Di Battista attacca: “È la più grande sconfitta nella storia dei 5Stelle”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Settembre 2020 18:44 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2020 8:39
Di Battista piange miseria su pannolini e latte artificiale: "Dovrebbe passarli lo Stato"

Di Battista piange miseria su pannolini e latte artificiale: “Dovrebbe passarli lo Stato” (Foto ansa)

Alessandro Di Battista attacca: “È la più grande sconfitta nella storia dei 5Stelle“.

Alessandro Di Battista in una diretta Facebook va all’attacco dopo il voto alle Regionali:

“È la più grande sconfitta nella storia dei 5Stelle”.

E ancora: “Sbagliato parlare di alleanze, il tema è la crisi d’identità del Movimento”.

E poi: “Una leadership forte? C’è stata e ha dimezzato i voti alle europee”.

Bene il 70% dei sì al referendum, “successo di Fraccaro e del gruppo parlamentare dei 5Stelle” oltre che del MoVimento al governo.

“Tuttavia quel 70% non può essere considerato solo un successo dei 5 Stelle. Bisogna essere cauti altrimenti rischiamo di commettere un errore”.

Di Battista poi avverte che il “risultato bellissimo” viene dal sì di tante persone che magari “non apprezzano il Movimento, che lo detestano” mossi al voto favorevole dalla voglia di “giustizia sociale”, di “risparmio” o di riforme come quella elettorale.

Ma, scandisce Di Battista, “questo eccesso di esultanza è fuorviante e non giusta”.

“L’unica cosa da fare è fare gli Stati generali il prima possibile, ben partecipati, ben organizzati con un nuova agenda per uscire dal buio”.

“Non c’è un problema di leadership forte”, ha quindi aggiunto osservando che “c’è stata ma anche in quel periodo abbiamo subito una sconfitta e dimezzato i voti alle europee”.

“Potremmo mettere anche De Gaulle alle guida del M5S, non cambierebbe nulla”. (Fonti: Ansa, Facebook e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev).