Alessandro Di Battista (M5s): “Isis? Terrorismo unica arma per chi si ribella”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Agosto 2014 12:10 | Ultimo aggiornamento: 16 Agosto 2014 12:10
Alessandro Di Battista (M5s): "Isis? Terrorismo unica arma per chi si ribella"

Alessandro Di Battista (M5s): “Isis? Terrorismo unica arma per chi si ribella”

ROMA – Il terrorismo è “la sola arma violenta rimasta a chi si ribella”: scrive così Alessandro Di Battista in un post sul blog di Beppe Grillo dal titolo “Isis, che fare?”.

Nel post, dopo un lungo excursus storico che parte dal gli anni ’20 del Novecento con la spartizione dei possedimenti del decaduto Impero Ottomano da parte di Gran Bretagna e Francia, il deputato del Movimento 5 stelle scrive:  

“Dovremmo smetterla di considerare il terrorista un soggetto disumano con il quale nemmeno intavolare una discussione. Questo è un punto complesso ma decisivo. Nell’era dei droni e del totale squilibrio degli armamenti il terrorismo, purtroppo, è la sola arma violenta rimasta a chi si ribella. E’ triste ma è una realtà. Se a bombardare il mio villaggio è un aereo telecomandato a distanza io ho una sola strada per difendermi a parte le tecniche nonviolente che sono le migliori: caricarmi di esplosivo e farmi saltare in aria in una metropolitana. Non sto ne giustificando né approvando, lungi da me. Sto provando a capire. Per la sua natura di soggetto che risponde ad un’azione violenta subita il terrorista non lo sconfiggi mandando più droni, ma elevandolo ad interlocutore. Compito difficile ma necessario, altrimenti non si farà altro che far crescere il fenomeno”.