Politica Italia

Alessandro Di Battista (M5s): “Vaccinerò mio figlio”

di-battista-m5s-vaccino

Alessandro Di Battista (M5s): “Vaccinerò mio figlio”

ROMA – Alessandro Di Battista (M5s): “Vaccinerò mio figlio”. Il deputato del Movimento 5 stelle intervenuto alla trasmissione Mezz’ora ha parlato della nascita del filgio Andrea e a sottolineato di aver deciso, insieme alla compagna, di vaccinarlo. Di Battista parla anche della sua mancata candidatura a premier, lasciata all’amico e collega Luigi Di Maio, e spiega: “Potevo candidarmi, ma ho scelto di non farlo”.

Parlando delle vaccinazioni con Lucia Annunziata, conduttrice di In Mezz’ora, Di Battista ha spiegato di aver intenzione di vaccinare il figlio e poi parlando delle primarie per la scelta del candidato premier di M5s ha detto:

“Io potevo candidarmi a premier ma non l’ho fatto perchè ho ritenuto che Luigi avesse delle possibilità maggiori e la mia utilità sia migliore in questa fase nel fare altro. Però potevo candidarmi, non sono geloso di Luigi e lo sosterrò fino alla fine, ma nessuno mi ha detto di non farlo”.

Parlando della legge elettorale, Di Battista ha detto:

“Hanno fatto una legge che premia una coalizione contro M5s, per me questo è un colpo di stato istituzionale. A due mesi dalle elezioni con tutto il mondo che chiede maggiore rappresentatività hanno fatto una legge che impedisce di fatto ai cittadini di eleggere i 2/3 del Parlamento questo colpo di stato istituzionale per colpire i cittadini e M5s noi ci opporremo in aula e mi appello a Matterella affinchè non la firmi”.

Di Battista ha poi ha parlato della situazione di Roma e continua a difendere l’operato del sindaco M5s Virginia Raggi:

“Serve tempo, M5s sia giudicato alla fine di una consiliatura. Ci vuole del tempo, i romani lo hanno dato a altri partiti che hanno sventrato Roma 30 anni, noi vogliamo 5 anni”.

To Top