Alfano: “Esponenti della sinistra indagati in Lombardia solo dopo le elezioni”

Pubblicato il 6 Gennaio 2013 17:13 | Ultimo aggiornamento: 6 Gennaio 2013 17:21
Angelino Alfano (LaPresse)

Angelino Alfano (LaPresse)

ROMA – ”Abbiamo assistito spesso a inchieste più che giudiziarie elettorali; in regione Lombardia sono convinto che verranno indagati, magari, anche esponenti di sinistra, ma questo avverrà dopo le elezioni politiche e sono pronto a scommettere un caffè su questo”.

Lo ha detto il segretario del Pdl Angelino Alfano, ospite di SkyTg24 che a proposito delle elezioni ha aggiunto che il Pdl può tornare a vincere: “‘Parlare ora di grandi coalizioni future significa prendere in giro gli italiani; noi siamo convinti che non serviranno grandi coalizioni” perché ‘‘possiamo tornare a vincere’‘ .

Su Monti che nella stessa giornata ha rilasciato, sempre su Sky tg24 un’intervista, il segretario del Pdl spiega: ”Da buon vecchio politico, Monti ha subito parlato di diminuzione delle tasse dopo essere stato l’uomo che piùdi tutti ha voluto aumentarle”.

Infine, l’accordo con la Lega Nord di Roberto Maroni:  ”Siamo molto vicini a raggiungere un’intesa” con la Lega che si è espressa ”sulla cosa più importante: e cioè Berlusconi capo della coalizione”.