Alfano: “La sconfitta del Pdl è un film che sta per finire”

Pubblicato il 22 Maggio 2012 9:45 | Ultimo aggiornamento: 22 Maggio 2012 10:00

ROMA – ”La sconfitta del Pdl nelle elezioni amministrative è l’ultimo atto di un film che sta per finire”. Con queste parole Angelino Alfano, intervistato in diretta dalla trasmissione di Canale 5 ‘La telefonata’, ha assicurato che ”la ripresa del Pdl presto ci sarà”.

Il segretario del Pdl ha attribuito le difficoltà del suo partito anche ”al governo Monti, che ha comportato la rottura della sua alleanza classica. Nelle amministrative abbiamo pagato un dazio per l’alta frammentazione mentre la sinistra, spaccata sul governo Monti, alle amministrative si è presentata unita”.

Alfano ha rifiutato la validità di ”previsioni apocalittiche, perché da una sconfitta alla scomparsa del Pdl c’è molta distanza”. L’intervistato ha ricordato che già nel 2005 il centrodestra perse 15 regioni su 17, ma nelle successive politiche del 2006 ha tenuto testa al centrosinistra.

”Il successo di Grillo alle amministrative è un sintomo di malessere di chi non ritiene che in Italia ci sia una proposta politica idonea al governo del Paese e si rifugia così sul comico. La sua crescita o la sua decrescita – ha aggiunto il leader del Pdl – dipende da come i partiti tradizionali saranno in grado di rispondere ai bisogni di trasparenza e di efficienza nel rapporto con i cittadini”. Alfano ha affermato che gran parte degli astenuti nelle ultime amministrative sono elettori del centrodestra.