Alfano: “Lo Stato non tratta con le curve. Hamsik non ha chiesto permesso”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Maggio 2014 9:59 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2014 9:59
Alfano: "Lo Stato non tratta con le curve. Hamsik non ha chiesto permesso"

Alfano: “Lo Stato non tratta con le curve. Hamsik non ha chiesto permesso”

ROMA – Lo Stato non tratta con le curve e con i capi ultras. Parola del ministro dell’Interno Angelino Alfano che intervistato da Rtl torna sui fatti dell’Olimpico e sulla presunta trattativa con il capo tifoso del Napoli Genny a Carogna.

Secondo Alfano,

“lo Stato c’è, è forte e non fa trattative con le curve. Lo Stato si è battuto contro la mafia, figuriamoci se può avere paura di qualche facinoroso, di qualche belva travestita da tifoso, che va in giro per le città con catene e spranghe. Lo Stato è più forte di chi vuole batterlo”.

La finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina, agiunge il ministro dell’Interno,

 “è stata avviata perché l’ordine pubblico era garantito dentro e fuori lo stadio“. 

Nessuna trattativa neppure di Hamsik. Sempre Alfano spiega:

“All’Olimpico la tensione è scoppiata per fatti verificatisi a tre-quattro chilometri dallo stadio. Perciò il capitano del Napoli Hamsik è andato a dire alla Curva non ‘datemi il permesso di giocare’, ma che il tifoso napoletano non era stato ferito in un contesto collegato a faide tra tifoserie”.