Alfonso Bonafede succede a Di Maio: è il nuovo capo delegazione del M5s al governo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Gennaio 2020 23:31 | Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2020 23:31
Alfonso Bonafede succede a Di Maio: è il nuovo capo delegazione del M5s al governo

Alfonso Bonafede succede a Di Maio: è il nuovo capo delegazione del M5s al governo (foto ANSA)

ROMA – Alfonso Bonafede sarà il nuovo capo delegazione del Movimento 5 Stelle nel governo: il ministro della Giustizia prende il ruolo che è stato, fino a pochi giorni fa, di Luigi Di Maio. Il ministro degli Esteri, infatti, si è dimesso da capo politico pentastellato, rinunciando anche al ruolo di capo delegazione nell’esecutivo.

“Sono molto onorato per questo importante compito che ha voluto darmi il M5s, che ringrazio per la fiducia”. Lo ha affermato Alfonso Bonafede, dopo la nomina a capo delegazione del M5s nel governo. “Ringrazio Luigi Di Maio per quello che ha fatto finora – ha aggiunto il Guardasigilli -. Ci sarà tempo per parlare dei singoli temi, mi piace dire che sarò la voce dei Cinque Stelle e mi confronterò con tutti. Faremo gli interessi dei cittadini”.

Bonafede, dunque, assume il ruolo di referente pentastellato all’interno della compagine di maggioranza a Palazzo Chigi. La notizia dell’elezione per acclamazione del ministro della Giustizia viene accolta positivamente dal viceministro allo Sviluppo economico, Stefano Buffagni, che sottolinea la centralità dei temi di cui si occupa il Guardasigilli per l’azione di governo: “Quella su Bonafede è stata un’ottima scelta: è un bravo ministro e la giustizia per noi è tema importante e centrale”. (fonte ANSA)