Alto Adige, Pd non si accontenta di un assessore. No alla Svp

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Dicembre 2013 7:40 | Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre 2013 22:03
Arno Kompatscher

Arno Kompatscher

BOLZANO – No del Pd dell’Alto Adige alla proposta Svp di formare una giunta provinciale “leggera” con un solo assessore democratico e, per il resto, con assessori Svp.

La proposta era stata fatta dal governatore designato dalla Svp Arno Kompatscher, ma ha visto il Pd compattarsi attorno al no. Alla base della questione v’è la rappresentanza etnica all’interno della giunta. Alle elezioni dell’autunno scorso, infatti, era stato massiccio l’astensionismo degli elettori italiani e così la loro presenza numerica in giunta è destinata a calare dai due assessori della precedente legislatura ad uno solo.

La legge prevede infatti che gli equilibri numerici tra “italiani” e “tedeschi” in giunta rispecchino quelli del consiglio provinciale. Il Pd aveva ribattuto alla Svp con alcuni pareri di costituzionalisti, secondo i quali si sarebbe anche potuta calcolare una presenza di due assessori. A questa impostazione, però, la Svp ha detto no, anche per evitare futuri ricorsi sulle decisioni di una giunta costituita in maniera che potrebbe essere giudicata irregolare.