Anagrafe antifascista Sant’Anna di Stazzema, boom di adesioni dopo Macerata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 febbraio 2018 9:31 | Ultimo aggiornamento: 8 febbraio 2018 10:45
Dopo Macerata boom di adesioi all'anagrafe antifascista di Sant'Anna di Stazzema

Anagrafe antifascista Sant’Anna di Stazzema, boom di adesioni dopo Macerata

ROMA – Anche l’ex ct azzurro Marcello Lippi si è iscritto all’anagrafe antifascista del comune di Stazzema (Lucca). Un boom di adesioni seguita alla tentata strage di Macerata da parte dell’estremista di destra Luca Traini che ha aperto il fuoco contro bersagli umani tutti di colore. Nei giorni scorsi era stata la volta del regista e attore fiorentino Leonardo Pieraccioni, che ha anche scritto al sindaco Maurizio Verona, dicendo di “essere onorato di iscriversi all’anagrafe del Comune”.

Matteo Salvini, il leader leghista da più parti indicato come fomentatore di odio razziale, non ha smentito se stesso irridendo all’anagrafe: “Vabbè, adesso l’anagrafe io la lascerei per l’anagrafe canina…”, la dichiarazione che liquida la storia.

“In media abbiamo 300 iscrizioni al giorno, ma sabato e domenica ne abbiamo registrate 700 al giorno e lunedì 600”, spiega a ilfattoquotidiano.it Michele Morabito, responsabile dell’anagrafe e del Parco della Pace di Sant’Anna di Stazzema. Nel paesino di montagna, a 10 minuti d’auto da Pietrasanta, il 12 agosto 1944 le SS, guidate dai fascisti locali, uccisero 560 civili, tra cui molte donne e bambini. La vittima più giovane, Anna Pardini, aveva appena 20 giorni: la ricorda una targa all’ingresso del paese. (Ilaria Lonigro, Il Fatto Quotidiano)

Tante le adesioni: fra gli iscritti ci sono anche politici, giornalisti e scrittori come: la vicepresidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi, la sottosegretaria al ministero dell’Ambiente Silvia Velo, i parlamentari Paolo Fontanelli e Vannino Chiti, o lo scrittore, regista e conduttore della trasmissione Blu notte Carlo Lucarelli. Anche gli enti potranno presto iscriversi alla speciale anagrafe e alcuni Comuni hanno già dato la loro disponibilità a farlo.