Andrea Crippa, Lega: “Nove senatori M5S mi hanno detto che non voteranno la fiducia al Conte bis”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Settembre 2019 13:38 | Ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2019 13:49
Andrea Crippa, Lega, sicuroi: "Nove senatori M5S la fiducia a Conte non la votano"

Andrea Crippa della Lega (Ansa)

ROMA – “Mi hanno contattato nove senatori del M5s dicendomi che loro e altri senatori e deputati M5s non vogliono votare la fiducia a questo governo Conte e sono pronti a dire No se gli garantiamo un seggio”. Lo dice Andrea Crippa, vicesegretario della Lega, al telefono.

“Gli ho detto che non siamo un’assicurazione per la vita su nessuno ma valuteremo caso per caso i parlamentari che hanno mostrato ampia condivisione su temi portanti come tasse, autonomia, immigrazione, legittima difesa. Le porte della Lega non sono chiuse ma aperte”.

Salvini: “Con M5S esperienza rivoluzionaria”

“L’esperienza è stata rivoluzionaria almeno fino a qualche settimana fa”: così il leader della Lega Matteo Salvini giudica l’esperienza di governo con i 5 stelle. “Se poi in nome della conservazione del potere si scende a patti con il Pd e con la Boschi, facciano, io non mi permetto di entrare nel dibattito altrui. Se io dico ‘mai col Pd’ vado avanti nel nome del ‘mai col Pd'”, ha detto Salvini a 24Mattino di Radio24.

Paola Taverna contro Crippa: “M5S nin è in vendita”

“Dopo che il suo leader Matteo Salvini ha fatto cadere il governo Conte tra un mojito e una ballatina con una cubista sulla spiaggia, fuorché poi tornare sui propri passi quando ha capito che non poteva decidere tutto da solo essendo in una Repubblica parlamentare, Crippa si lancia in annunci fantapolitici”. Così, in una nota, la vicepresidente del Senato Paola Taverna del MoVimento 5 Stelle.

“Il vicesegretario della Lega – sottolinea la pentastellata – sarebbe stato addirittura cercato da nove senatori del MoVimento 5 Stelle che, disperati, si sarebbero rivolti a lui per fare cosa? Entrare nella Lega? Forse ha capito male… oggi per cosa si può chiamare la Lega? Forse per avere una mappa dei barman che fanno meglio il mojito? Per avere informazioni su una festa in riva al mare? Per ottenere il contatto di un deejay?”.

“Ci dispiace per Crippa e per la Lega che, dopo il disastro estivo di Salvini, ha cercato in tutti i modi di correre ai ripari con proposte vergognose – conclude Taverna -. Stiano tranquilli, il Movimento 5 Stelle è compatto. E sicuramente non è in vendita”. (fonti Ansa, AdnKronos)