Anpi Rovigo: “Foibe? Fandonie inventate dai fascisti”. Salvini: “Fate schifo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 gennaio 2019 11:45 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2019 11:45
Anpi Rovigo: "Foibe? Fandonie inventate dai fascisti". Salvini: "Fate schifo"

Anpi Rovigo: “Foibe? Fandonie inventate dai fascisti”. Salvini: “Fate schifo” (Foto Ansa)

ROMA – Anpi Rovigo: “Foibe? Fandonie“. Destra attacca. L’associazione prende le distanze: “Mai negate, commento non autorizzato”. Tutto nasce da un post su Facebook: “Sarebbe bello spiegare ai ragazzi delle medie che le foibe le hanno inventate i fascisti, sia come sistema per far sparire i partigiani jugoslavi, che come invenzione storica. Tipo la vergognosa fandonia della foiba di Bassovizza”. E’ la risposta, nell’ambito di una discussione sulle foibe, partita dal profilo Facebook dell’Anpi di Rovigo, che ha destato forti polemiche e accuse di negazionismo all’Associazione dei Partigiani. “Io il post l’ho visto, non so se c’è ancora – dice all’ANSA la presidente provinciale dell’Anpi, Antonella Toffanello – e non sappiamo chi l’abbia scritto, ma ne prendiamo le distanze. Non rappresenta il nostro pensiero”. 

Ma ormai il danno è stato fatto. E così ecco le critiche massicce da parte della destra. “L’Associazione partigiani di Rovigo nega l’esistenza delle foibe, definendole ‘fandonie’. FATE SCHIFO. La sinistra che tanto ama e coccola i clandestini non si fa problemi a calpestare la memoria dei nostri connazionali massacrati per la sola colpa di essere ITALIANI”, scrive il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

“È sconcertante e allarmante vedere come un’associazione che si vanta di tramandare la storia e la memoria, neghi pubblicamente, attraverso i social, una tragedia immane come quella delle foibe, in nome di un’ideologia seguita ormai da pochi nostalgici bolscevichi”, ha dichiarato Luciano Sandonà, consigliere regionale del gruppo Zaia Presidente. “E’ vergognoso e inaccettabile quel post dal sapore negazionista”, ha dichiarato Luca De Carlo, deputato veneto di Fratelli d’Italia. “Farò un’interrogazione al governo. Vogliamo sapere come possa una sezione di un’associazione che riceve centinaia di migliaia di euro di finanziamenti statali e locali permettersi di insultare le tante vittime del regime di Tito e i loro parenti”. Roberto Novelli, deputato di Forza Italia, ha addirittura “dato mandato ai legali di presentare denuncia contro l’AnpiRovigo ai sensi dell’articolo 604 bis del Codice penale, che prevede la pena da due a sei anni per chi minimizza in modo grave e pubblico la Shoah o i crimini di genocidio, di guerra o contro l’umanità”.