Antonio Azzollini, presidente Giunta per le Immunità propone sì all’arresto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 luglio 2015 22:28 | Ultimo aggiornamento: 7 luglio 2015 22:35
Antonio Azzollini, presidente Giunta per le Immunità propone sì all'arresto

Dario Stefàno (foto Lapresse)

ROMA – Il presidente della Giunta per le Immunità del Senato, Dario Stefàno (Sel), ha proposto di dire sì alla richiesta di arresto arrivata dalla magistratura di Trani nei confronti del senatore di Ncd, Antonio Azzollini. 

Secondo il senatore di Sel a capo della Giunta, infatti, nel caso del senatore Ncd, coinvolto, secondo la procura di Trani, nel
crack della Casa di cura Divina Provvidenza, non sussiste il fumus persecutionis, ovvero  la possibilità di intenti persecutori da parte di un’autorità inquirente.

Il voto della Giunta è stato rinviato a mercoledì 8 luglio. “La richiesta di rinvio – ha spiegato il presidente Dario Stefano – è stata avanzata da alcuni gruppi ed è stata approvata all’unanimità. L’impegno, però, è a chiudere entro domani”. “Si rinvia a domani – ha commentato Carlo Giovanardi (Ncd) – perché questo non è un linciaggio. E’ già una profonda infamia quella che si sta perpetrando ai danni del senatore Azzollini, pertanto almeno sui tempi della discussione in Giunta non volevamo ci fossero forzature”.