Antonio Razzi, ideona: “Sgravi fiscali a chi va in palestra”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Marzo 2015 15:29 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2015 15:29
Antonio Razzi, ideona: "Sgravi a chi va in palestra"

Antonio Razzi, ideona: “Sgravi a chi va in palestra”

ROMA – Tutti in palestra che ci abbassano le tasse. Parola di Antonio Razzi che ha appena presentato un’interrogazione parlamentare al ministro della Salute Beatrice Lorenzin: la richiesta è di concedere sgravi fiscali a chi vuole “affrontare un percorso fitness volto alla prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari”.

Il senatore, ex Idv poi passato a Forza Italia, documenta la sua richiesta con avvincenti argomenti etimologici:

“Il termine – spiega Razzi – deriva dall’aggettivo inglese fit (“adatto”) e viene tradotto in lingua italiana con i termini idoneità, capacità e preparazione fisica. Dagli anni ’90 questo termine è stato adoperato sempre più frequentemente per definire lo stato di benessere fisico dell’individuo”

Ne consegue che chi va in palestra presta maggiore attenzione alla propria salute ed è dunque un minor costo per la sanità pubblica. Allo stesso modo un incentivo a iscriversi in palestra,

“significherebbe minori spese e quindi un risparmio in termini di costi sanitari a carico delle strutture assistenziali nazionali”.

Un Paese civile, conclude l’astruso sillogismo,

“deve tener conto dell’atteggiamento propositivo dei cittadini, ha il dovere non solo di promuovere ma anche di incentivare con agevolazioni economiche tutti quei mezzi che guardano alla salute pubblica”