Articolo 18: Cgil-Cisl-Uil, no accordo, no piazza insieme. Contro Renzi? Sì, forse, no

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 settembre 2014 15:11 | Ultimo aggiornamento: 29 settembre 2014 15:14
Sindacati non trovano l'accordo sull'articolo 18: niente manifestazione insieme

Sindacati non trovano l’accordo sull’articolo 18: niente manifestazione insieme

ROMA – Cgil, Cisl e Uil non trovano un accordo sull’articolo 18, ovvero nemmeno sull’argomento caldo del momento. Niente manifestazione unitaria, quindi, per dire no alle modifiche sul lavoro e per dire, in sostanza, un “no” pesante e in coro a Matteo Renzi. Non è bastato un incontro di 3 ore nella sede della Cisl.

La Cgil conferma che il 25 ottobre sarà in piazza piazza San Giovanni a Roma, da sola, sempre se il governo dovesse accelerare sul fronte dell’articolo 18 attraverso un decreto.

Un nulla di fatto, dopo l’incontro, che traspare anche dalle parole di Susanna Camusso, segretario Cgil. Quella tra Cgil, Cisl e Uil “è stata una discussione più di valutazioni e proposte che di mobilitazioni”. Sul fronte della mobilitazione, spiega, “ognuno ha deciso le sue forme e le manteniamo. Continueremo a discutere anche nell’attesa di capire cosa vuol fare il governo”.