Attentato Brindisi, Cancellieri: “Indagini in Salento”

Pubblicato il 21 Maggio 2012 13:42 | Ultimo aggiornamento: 21 Maggio 2012 14:46

BRINDISI, 21 MAG – Un ‘focus’ sul territorio che comprende le tre province – Brindisi, Taranto e Lecce: lo ha annunciato il ministro dell’interno, Anna Maria Cancellieri, nella conferenza stampa dopo la riunione col ministro Paola Severino e con magistrati e forze dell’ordine, tenuta in prefettura a Brindisi. I ministri hanno smentito che ci sia un indagato, come invece alcuni siti internet avevano scritto in mattinata.  ”Occorre grande fermezza e determinazione: lo Stato c’è e andra’ ”fino in fondo”, ha detto Cancellieri.

L’attentato di Brindisi e quello all’Ad dell’Ansaldo Nucleare a Genova sono ”due fatti distinti: non c’e nessun legame”, ha specificato Cancellieri, ribadendo alla stampa l’invito ”a non fare allarmismo”. ”Non c’e’ un allarme nel paese – ha aggiunto – dobbiamo stare sereni e avere fiducia” nelle istituzioni”.

”Grazie per non aver pubblicato il volto dell’attentatore, grazie per non aver mostrato per intero quel video”. Lo ha detto il ministro della giustizia, Paola Severino, parlando con i giornalisti in prefettura a Brindisi, ringraziandoli per il loro ”senso di responsabilita”’ su indagini delicate e difficili.

”Io non ho certezze, per ora nessuna certezza, quindi mi sembra meglio lavorare tutti insieme”, ha detto Severino. Su eventuali tensioni tra le procure di Brindisi e Lecce, ha risposto: ”Oggi sono tutti attorno a un tavolo, a fare un lavoro insieme”.