Autonomie/ Via gli enti inutili, Calderoli prepara tagli per un risparmio da 6 miliardi

Pubblicato il 17 Luglio 2009 20:59 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2009 20:59

Il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli, per il momento preferisce non fornire cifre precise. Eppure il nuovo codice per le autonomie al quale sta lavorando potrebbe portare lo Stato a risparmiare miliardi di euro. Abolizione degli enti intermedi, ridefinizione delle Province, snellimento di consigli e giunte. C’è chi ipotizza un risparmio da 6 miliardi di euro. Praticamente una Finanziaria.

Il Codice prevede, in primiis, l’annunciata abolizione delle comunità montane. Costano tra i 3 e i 5 miliardi di euro l’anno, un costo enorme e che serve principalemte a questi enti ad automantenersi. poi i consorzi di bonifica: 520 milioni l’anno. Per loro si prospetta o la riorganizzazione o la cancellazione. Sono tante le altre voci che  porterebbero al risparmio arriva: cifre meno eclatanti ma che, sommate, arrivano al totale miliardario. Come l’abolizione della figura del direttore generale dai comuni più piccoli, l’eliminazione delle circoscrizioni nei comuni sotto i 250mila abitanti.

Il disegno di legge ora è all’esame della conferenza unificata per poi tornare a palazzo Chigi per l’approvazione definitiva.