Balduzzi: "Omicidio stradale? Valutarne la coerenza"

Pubblicato il 27 Marzo 2012 16:21 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2012 17:20

ROMA – Bisogna ''valutare la coerenza'' dell'ipotesi di introdurre il reato di omicidio stradale quando il tasso alcolemico supera 1,5 grammi ''con le disposizioni che disciplinano'' invece ''la fattispecie di omicidio colposo'' quando ''il tasso alcolemico inferiore''. E' l'invito che fa alla commissione Trasporti il ministro della Salute, Renato Balduzzi, sentito nell'ambito della revisione del codice della strada.

Se ''l'elemento discriminante tra le due fattispecie e' il diverso livello di alcolemia riscontrabile'' osserva Balduzzi, si va a distinguere una ''diversa natura di reato in ragione pero' di una situazione che provoca il medesimo effetto letale''.

Peraltro, si dovrebbe allora anche valutare ''l'opportunita' di integrare le norme in esame prevedendo fattispecie relative ad altre gravi violazioni al codice della strada'' come ''l'eccesso di velocita', la guida contromano, il sorpasso in curva'' che altrettanto spesso provocano incidenti mortali.