Ballottaggio Bari: Antonio Decaro (Pd) sindaco col 65,4% Mimmo Di Paola (Fi) 34%

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2014 9:58 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2014 9:58
Ballottaggio Bari: Antonio Decaro (Pd) sindaco col 65,4% Mimmo Di Paola (Fi) 34%

Antonio Decaro è il nuovo sindaco di Bari

BARI –  Vittoria schiacciante del centrosinistra al ballottaggio a Bari: Antonio Decaro diventa sindaco con il 65,4% dei voti e lascia casa il candidato del centrodestra, Mimmo Di Paola, fermo al 34,6%. L’affluenza alle urne, complice la bella giornata e la semifinale dei play off del Bari, è stata molto bassa, poco più del 36%, molto al di sotto del dato nazionale (49,5%), e anche del primo turno quando erano andati a votare il 67,6% degli elettori baresi.

Lo scrutinio è stato rapidissimo e già dalle prime sezioni  è apparso netto il vantaggio di Decaro tanto che al comitato elettorale, che si trova di fronte a quello del rivale del centrodestra, già poco dopo la chiusura dei seggi sono cominciati i festeggiamenti e i vigili urbani hanno dovuto chiudere al traffico la strada che separa i due comitati.

Giunto tra i suoi sostenitori attorno alla mezzanotte, Decaro ha parlato di “un risultato straordinario”.

“Sarò sindaco di tutti – ha detto – anche di chi non ha votato per me e di chi non ha votato per niente. Ho capito che avrei fatto il sindaco di Bari dal 2009 quando ero consigliere comunale. Qualcuno dice che ho cercato di scansarmela andando prima in Regione e poi in Parlamento, però il mio destino è arrivato”.

Decaro ha poi ringraziato Di Paola per una campagna elettorale

“che è stata all’insegna del fair play sino agli ultimi due-tre giorni. Ora lavoriamo insieme per il bene della città”.

Il primo a festeggiare è stato il sindaco uscente di Bari, Michele Emiliano, che ha parlato di “un risultato schiacciante”.

“Abbiamo un nuovo sindaco – ha detto – è la terza volta consecutiva che il centrosinistra vince a Bari e che la destra perde nella città che Pinuccio Tatarella chiamava la Bologna Nera. Ha vinto un giovane ingegnere che ha cominciato a 30 anni come assessore al traffico nella mia giunta, una persona di grande esperienza e che allo stesso tempo rappresenta una nuova generazione”.

Nessun cruccio per la scarsa affluenza al voto:

“Al primo turno per Decaro hanno votato 88.000 baresi – ha detto Emiliano – in molti non hanno votato perché pensavano avesse già vinto, ma queste sono le regole del ballottaggio”.

Decaro aveva la vittoria in tasca già al primo turno:

“I baresi avevano già deciso al primo turno, l’avevo detto – ha detto il neoeletto sindaco – Ma questi altri quindici giorni di campagna elettorale mi sono serviti a spiegare ai baresi il mio programma. Anche oggi i baresi hanno dimostrato di aver capito quale era il programma, fatto di obiettivi, di costi e di fonti di finanziamento.

C’è stata una astensione legata al fatto che erano convinti tutti che avremmo vinto. Negli ultimi giorni c’era gente che mi fermava e mi chiedeva di fissare un appuntamento al Comune. È stata  la più bella esperienza umana della mia vita.

Ora non so se è vero come dicono che fare il sindaco della propria città è il mestiere più bello del mondo. Ma per me già fare la campagna elettorale è stato il mestiere più bello del mondo. Grazie a tutti”.