Bancomat-carte, si potrà pagare anche sotto i 30 euro

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 Dicembre 2015 14:18 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2015 14:19
Previste anche sanzioni per chi non rispetta la norma e tagli alle commissioni per le microtransazioni fino ai 5 euro

Previste anche sanzioni per chi non rispetta la norma e tagli alle commissioni per le microtransazioni fino ai 5 euro

ROMA – Bancomat e carte: si potranno fare pagamenti anche sotto i 30 euro. Un emendamento del Pd alla legge di stabilità mira a cancellare il tetto dei 30 euro di spesa sotto il quale il commerciante poteva rifiutare il pagamento elettronico.

Se l’emendamento, a firma di Sergio Boccadutri, passerà benzinai o tabaccai, piccoli o grandi negozi dove solitamente si fanno piccole spese non potranno rifiutare il bancomat o la carta.

“E’ una questione di libertà. Vogliamo che i cittadini siano liberi di scegliere come pagare, in qualunque situazione” dice Sergio Boccadutri, responsabile innovazione del Partito democratico che in commissione Bilancio alla Camera ha presentato questo emendamento che  introduce anche sanzioni per chi non rispetta la norma e taglia le commissioni per le microtransazioni fino ai 5 euro.

E’ lo stesso Pd che da una parte alza il limite per i pagamenti in contanti (nella stessa legge di stabilità passa da 1000 a 3000 euro) e dall’altro spinge per l’uso di bancomat e carte.

Il Pos è ancora oggetto di diffidenza per molti commercianti. Il costo d’installazione dell’apparecchio oscilla tra i 25 e 180 euro annui, in alcuni casi è addirittura gratuito perché alla società di pagamenti interessano soprattutto le transazioni. “Il problema non è tanto nelle sanzioni, quanto nella cultura” dice Boccadutri ricordando che “le frodi rappresentano lo 0,022% delle transazioni in Italia, una dato inferiore alle media Sepa che è allo 0,039%, eppure tanti hanno ancora paura di essere in qualche modo raggirati. Oggi la spinta all’utilizzo della carta di credito è visto solo in un’ottica di lotta all’evasione fiscale, in realtà sarebbe in grado di attivare tante economie di scale facendo risparmiare tutti”.