Barbareschi: “Pdl avvilente, rottamiamo il berlusconismo ormai al tramonto”

Pubblicato il 3 agosto 2010 9:41 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2010 11:53

Il primo obiettivo di Futuro e Libertà è “accelerare il processo di rottamazione del berlusconismo, ormai al tramonto”. Lo dice, intervistato dal Corriere della Sera, il deputato finiano Luca Barbareschi, che definisce il Pdl un partito “avvilente”, “dove si pronuncia solo la parola capo”.

Sulla mozione di sfiducia a Caliendo, Barbareschi afferma che “si va verso una mediazione”, anche se avrebbe preferito “osare di più” per “dare un segnale”. Per il futuro occorre dunque essere “lungimiranti”, “fare squadra e adottare un profilo alto, così che i poteri forti possano pesare i 33 deputati e 10 senatori”.

Anche Flavia Perina, direttore del Secolo d’Italia e deputata passata al gruppo Futuro e libertà, parla in un’intervista alla Stampa della necessità di guardare lontano: “Se Berlusconi decide di avere una dialettica leale con il nostro gruppo bene, se invece ha intenzione di sospingere l’Italia ad una crisi perché pensa sia più conveniente per lui votare in primavera é ovvio che il governo non reggerà”.

Un voto di astensione sulla mozione di sfiducia a Caliendo, aggiunge “a titolo personale”, sarebbe già un segnale sufficientemente “chiaro” e non una prova di debolezza dei finiani.