Beppe Grillo/ Bocciato il tesseramento al Pd del comico genovese. Dopo l’offerta della sezione di Paternopoli, l’alt arriva da Avellino

Pubblicato il 21 Luglio 2009 21:51 | Ultimo aggiornamento: 21 Luglio 2009 21:51

Si infrangono i sogni di Beppe Grillo di diventare segretario del Pd. La sezione di Avellino, infatti, ha bocciato il tesseramento che era stato offerto al comico dalla sezione di Paternopoli.

«Il Pd ha perso l’occasione di realizzare il sogno di Walter Veltroni: quello di un partito grande e democratico», ha commentato Andrea Forgione, segretario del Circolo «Martin Luther King» che si era offerto di tesserare l’artista genovese.

Il no all’iscrizione di Grillo al partito, già espresso dal segretario regionale Iannuzzi, è stato ufficializzato in una lettera del presidente della Commissione provinciale di Garanzia del Pd di Avellino, Vanda Grassi, di concedere la tessera. «Il Pd è diventato un’agenzia fondamentalista iraniana – ha detto Forgione – hanno vinto i mullah».

Della vicenda, il segretario di Paternopoli ha parlato oggi pomeriggio al telefono con Grillo. «Era molto amareggiato – ha raccontato – ha detto che i partiti storici sono ormai carne morta. Il Pd è diventato uno di questi, il partito delle anime morte». Il segretario resta comunque alla guida del circolo di Paternopoli che mette a disposizione per un eventuale ricorso del comico genovese. «Se Grillo vorrà mettere in moto il meccanismo del ricorso – ha detto Forgione – il circolo è a sua disposizione».