Grillo con i Cobas dell’Ilva: “La polizia difendeva i padroni, oggi i sindacati”

Pubblicato il 2 agosto 2012 16:14 | Ultimo aggiornamento: 2 agosto 2012 16:29
beppe grillo

Beppe Grillo (Foto LaPresse)

ROMA –  Beppe Grillo si scopre a favore dei Cobas dell’Ilva e dice: ”Se i lavoratori non si sentono più rappresentati dai sindacati un motivo ci sarà. Un tempo la Polizia difendeva i padroni, oggi la triplice sindacale”.

Grillo commenta così sul suo blog le vicende di questa mattina a Taranto, durante la manifestazione sull’Ilva. Grillo pubblica la sua frase insieme all’intervento di un lettore del blog, che scrive: ”Taranto. Contestati i sindacati, incluso Landini e manifestazione sospesa con uscita dei sindacalisti scortati dalla polizia. Camusso e company rappresentano loro stessi”.

Grillo quindi sta con i Cobas che in mattinata hanno interrotto la manifestazione di Cgil, Cisl e Uil a Taranto per la riapertura dell’Ilva. Il segretario della Fiom Maurizio Landini è stato costretto a interrompere il suo intervento dal palco in cui chiedeva, in accordo con gli altri sindacati confederali, di tenere aperta la fabbrica dell’Ilva a tutti i costi. I lavoratori iscritti ai Cobas (contrari invece alla riapertura dell’Ilva), insieme a militanti dei centri sociali sono arrivati in piazza con un motocarro ed hanno iniziato a lanciare fumogeni. Le forze dell’ordine sono intervenute, mentre alcuni dei contestatori salivano sul palco scandendo slogan come “La rovina dell’Italia siete voi”.