Beppe Grillo: “In Sicilia faremo 61-0”. E attacca Crocetta

Pubblicato il 23 Ottobre 2012 23:04 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2012 23:05
Beppe Grillo (LaPresse)

GELA  – Beppe Grillo è convinto di fare bottino pieno alle prossime elezioni regionali e in un comizio a Gela annuncia: ”In Sicilia faremo 61 a 0”. Il riferimento del leader del Movimento a 5 stelle è alla  vittoria del centrodestra in Sicilia alle politiche del 2001, quando gli uomini di Berlusconi e i suoi alleati conquistarono tutti i seggi uninominali dell’isola. ”Il Pd e il Pdl – ha aggiunto Grillo – non esistono più. Sono tenuti in vita dalla televisione e dalla stampa che non solo media, ma medium”.

Nel corso del suo intervento Grillo non ha risparmiato Rosario Crocetta, candidato di Pd, Udc, Api e Psi alla presidenza della Regione Siciliana: “Siamo nella città del sindaco che si fa eleggere e poi vi molla per andare a fare il parlamentare europeo”.E la folla applaude.

Ad accogliere il leader del movimento 5 Stelle, nella piazza sul lungomare di Gela, ci sono circa 3.000 persone, secondo la questura.   A Gela i candidati che finora hanno parlato in pubblico sono stati tutti fischiati, ma Grillo fa eccezione. Arrivato con oltre mezzora di ritardo ha subito motivato i suoi fan dicendo che ”la Sicilia è già cambiata. Sono arrivato qui, senza una identità, non più comico e non so che cosa, ma io e l’isola che non c’è stiamo cambiando”.