Beppe Grillo, Libero: La villa da 24 vani che paga di Imu quanto un appartamento

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Dicembre 2013 16:50 | Ultimo aggiornamento: 11 Dicembre 2013 16:51
Beppe Grillo, Libero: La villa da 24 vani che paga di Imu quanto un appartamento

Beppe Grillo, Libero: La villa da 24 vani che paga di Imu quanto un appartamento (foto LaPresse)

GENOVA – Ventiquattro vani, una piscina, un grande prato rigorosamente all’inglese. E’ la casa genovese di Beppe Grillo, una villa che finisce nel mirino del quotidiano Libero perché sarebbe accatastata come immobile di categoria A7 invece che A8. Un numero che cambia tutto, almeno dal punto di vista fiscale.

Perché nella classificazione del catasto A7 significa “villino”, ovvero una proprietà che paga di Imu quanto un appartamento. A8, invece, è villa a tutti gli effetti. Paga e paga tanto.

Ora, secondo Libero e secondo Giacomo Amadori che firma il pezzo, le ville diventate villette di Grillo sarebbero addirittura due: quella in cui vive a Genova e una a Livorno.

Scrive Libero:

«Il leader del Movimento 5 Stelle vive in una splendida villa d’epoca nella Beverly Hills genovese, la collina di Sant’Ilario. Qui dispone di 24 vani, di una piscina interna e di una esterna, di un grande prato all’inglese. Intorno anche vigneti e uliveti. Ma questa lussuosa dimora all’agenzia del territorio è classificata come immobile di categoria «A7», ovvero un «villino» e non una «villa» («A8»). In pratica una di quelle casette a schiera in cui vive la borghesia produttiva di questo Paese. Dove solitamente non è prevista neppure una piccola piscina per evitare l’«upgrade» catastale».

Inutile dire che secondo il quotidiano non trattasi di errore ma di stratagemma per pagare meno. Poi c’è la seconda villa di Livorno, quella che Grillo, sempre secondo Libero, affitta per la “modica” cifra di 14mila euro a settimana. Un’altra casa categoria A7. Ma come è fatta? Così

Sono 21 vani sulla spiaggia, con piscina, oltre 5.600 metri quadrati di macchia mediterranea e una rimessa di 70 metri. L’estate scorsa questo «villino» veniva affittato a 14 mila euro la settimana, 56 mila al mese. Qui la rendita catastale, rispetto a Genova, è un po’ più alta: 4.229 euro. Il sindaco di Bibbona, Fiorella Marini, argomenta: «Quella era un’ex colonia, Grillo l’ha acquistata 10-12 anni fa e l’ha ristrutturata. Era il suo tecnico che avrebbe dovuto fare l’accatastamento corretto. Non so perché la categoria di quella casa sia “A7”».