Beppe Grillo elogia Monti sui Cda delle società quotate

Pubblicato il 15 Maggio 2012 17:30 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2012 17:32

ROMA, 15 MAG – Beppe Grillo elogia Mario Monti, dopo averlo attaccato duramente nei mesi scorsi in piu' di una occasione. Al contrario, esprime il suo consenso alla legge che vieta ai consiglieri di amministrazione di ricoprire piu' incarichi in diverse societa' e invita il premier a ''perseverare''.
''Anche Monti puo' fare una cosa giusta, il problema e' che quando la fa nessuno gli riconosce il merito. E allora si demotiva, si intristisce e convoca ABC per una partita a rubamazzetto a Palazzo Chigi (dove vince sempre Casini)''.

''E' una legge contro il conflitto di interessi e che costringe alla rinuncia a ben 1.500 posti (sono piu' delle cavallette del Nilo) nei vari consigli di societa' quotate e non – spiega Grillo ai suoi lettori – I consigli di amministrazione sono un'orgia dove sono sempre gli stessi a praticare il sesso attivo, mentre i piccoli azionisti si limitano alla parte passiva. Questa legge, anche se lontana da essere risolutiva, e' comunque un passo avanti nello sfoltimento dei ranghi dei padroni della Borsa'', sostiene il comico, che abbina al testo una info-grafica illustrativa presa dal Financial Times. Grillo ricorda le proposte del M5S che riguardano le societa' quotate, tra cui compare anche il divieto di ricoprire ''cariche multiple'': dal ''tetto per gli stipendi del management'', alla ''abolizione dei monopoli privati di fatto, come Telecom, Autostrade, Eni, Enel, Mediaset, Ferrovie'', al divieto di ''nomina di persone condannate in via definitiva (es. Scaroni all'Eni) in aziende aventi come azionista lo Stato o quotate''. ''Uno dei problemi della nostra economia e' la mancanza di investimenti esteri, ma chi giocherebbe sapendo che le carte sono truccate e il mazziere e' un baro? – conclude il blogger – Monti perseveri. Introduca il programma del M5S. I consigli, come sempre, sono gratis!''.