Beppe Grillo rischia il processo a Bari per diffamazione

Pubblicato il 2 Maggio 2012 17:48 | Ultimo aggiornamento: 2 Maggio 2012 18:41

Beppe Grillo (LaPresse)

BARI – Il leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, rischia a Bari un processo per diffamazione  ai danni della deputata barese del Pd Cinzia Capano. Nei confronti di Grillo, infatti, la procura h chiesto il rinvio a giudizio in relazione ad una denuncia presentata dalla parlamentare.

Il 9 giugno 2011 Grillo, nella trasmissione ‘AnnoZero’ su Rai Due, accusò Capano per l’assenza in aula, insieme con altri 12 deputati, in occasione del voto parlamentare del 16 marzo sulla mozione per accorpare il voto sul referendum a quello amministrativo. Per un solo voto – disse Grillo – il voto sul referendum non era stato accorpato alle elezioni amministrative: a giudizio del leader del Movimento 5 stelle, ciascuno dei 13 deputati assenti avrebbe dovuto dare ”un tredicesimo dei 320 milioni” che sarebbe costato il mancato accorpamento.

La deputata barese reagì presentando una querela alla procura di Bari nella quale affermava che nel giorno della votazione era stata ricoverata d’urgenza al San Giovanni di Roma per un malore.