Beppe Grillo: “Vendere due reti Rai, l’altra senza pubblicità”

Pubblicato il 5 Aprile 2013 6:45 | Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2013 23:37

Beppe Grillo (foto Ansa)

ROMA – Vendere all’asta due canali Rai e togliere al terzo la pubblicità. Beppe Grillo vuole rifare il look alla tv di Stato a anche se dimentica che, con il digitale terrestre, ora i canali Rai sono ben più di tre.

”Il M5S proporrà in Parlamento, come da programma, l’istituzione di un solo canale Rai, senza vincoli verso i partiti, senza pubblicità e la vendita dei rimanenti due canali. Un’informazione libera è fondamentale per il futuro del Paese e per uscire da Matrix”: scrive Beppe Grillo sul suo blog, lanciando un sondaggio on line sulla ”vendita di due dei tre canali Rai tramite un’asta pubblica”.

La Rai è il megafono dei partiti, se la paghino loro. La Rai ha 13.000 dipendenti, di questi meno di 50 sono giovani under 30: lo 0,37%. Nel 2012 nonostante canone e pubblicità ha perso 250 milioni di euro. Chi sono i responsabili di questo sfascio?”, prosegue Grillo.

”La Rai va rifondata e trasformata in un servizio pubblico sul modello della Bbc – conclude il leader del M5S – senza alcun collegamento con i partiti, senza pubblicità, con produzione di contenuti di qualità sviluppati in prevalenza all’interno e non come ora affidati spesso a societàesterne, sommando costi a costi”.