Bergamo: Giorgio Gori, aspirante sindaco, si candida alle primarie del Pd

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 gennaio 2014 20:38 | Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2014 20:39
Bergamo: Giorgio Gori, aspirante sindaco, si candida alle primarie del Pd

Giorgio Gori (Foto Lapresse)

BERGAMO – Giorgio Gori, l’ex direttore di Canale 5 ed ex spin doctor di Matteo Renzi, si candida alle primarie del centrosinistra per l’elezione a sindaco di Bergamo. Gori, fondatore della casa di produzione Magnolia e marito della giornalista Cristina Parodi, ha annunciato la propria candidatura dicendo:  “Tutto il Partito democratico è con me, porterò a Bergamo l’esperienza acquisita in azienda”. Altri candidati alle primarie sono Nadia Ghisalberti (Patto Civico) e Rocco Gargano (Micromega).

Se Gori vincesse le primarie potrebbe prospettarsi una sfida nata in casa Mediaset dato che l’attuale direttore di Italia 1, Luca Tiraboschi, anche lui di Bergamo, non ha escluso di potersi candidare con il centrodestra.

 “Mi candido, in primo luogo alle primarie, perché penso che Bergamo meriti più di ciò che ha. Mi candido perché possiamo insieme lavorare per una città migliore. Le potenzialità ci sono: per la ricchezza del suo tessuto sociale e produttivo, per la sua bellezza, per le sue risorse culturali, Bergamo può aspirare ad attrarre intelligenze, investimenti e visitatori, può offrire ai giovani che ha cresciuto una prospettiva per restare o per tornare, può essere una città vivace e al tempo stesso attenta ai bisogni dei soggetti più fragili, generosa e solidale, capace di valorizzare le tante energie di cui è ricca”.