Berlusconi al Pdl: "Ora aspetto di conoscere il programma"

Pubblicato il 16 Novembre 2011 17:14 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2011 17:41

ROMA, 16 NOV – Ora aspettiamo di conoscere il programma. Silvio Berlusconi lo avrebbe ripetuto ai vertici del Pdl riuniti a palazzo Grazioli nelle stesse ore in cui al Quirinale, Mario Monti, accettava ufficialmente l'incarico di presidente del Consiglio presentando la nuova squadra di governo.

Con lo stato maggiore del partito l'ex capo del governo avrebbe valutato la possibilita' di intervenire in Aula nel corso delle dichiarazioni di voto per la fiducia al nuovo esecutivo. Un modo, spiegano i fedelissimi, per ufficializzare il passaggio di consegne, ribadire il perche' delle dimissioni e sopratutto che quest'ultime non rappresentano un farsi da parte sulla scena politica. Anzi. Il Cavaliere ha sottolineato ai suoi la volonta' di 'trattare' in prima persona con il nuovo esecutivo i punti del programma da realizzare: Siamo disponibilissimi a dare il nostro contributo – sarebbe il ragionamento – ma vogliamo partecipare alle decisioni che saranno prese e soprattutto non possiamo dare l'appoggio a misure che abbiamo sempre contrastato come la patrimoniale. Insomma la linea emersa dalla riunione e che sara' ribadita anche stasera all'ufficio di presidenza e' che non si voteranno provvedimenti a scatola chiusa.

Smessi i panni istituzionali pero' Berlusconi ha ribadito l'intenzione di buttarsi a capofitto nella vita del partito e in quella dei gruppi parlamentari. Ecco perche' domani l'ex premier dovrebbe partecipare alla riunione del gruppo dei senatori del Pdl prima del voto di fiducia al nuovo esecutivo e la sera dovrebbe fare la stessa cosa con i deputati pidiellini.

Inoltre con il segretario Alfano si sarebbe discussa la possibilita', al termine dei congressi locali da tenere entro la fine dell'anno, di organizzare un evento pubblico. Una delle ipotesi allo studio e' quella di una manifestazione con tutti gli eletti.