Berlusconi, nessuna bomba a Villa Certosa. Pacco con scritto: “Per Silvio”

Pubblicato il 18 Ottobre 2012 22:27 | Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre 2012 22:28
Berlusconi, allarme bomba a villa Certosa

OLBIA –

OLBIA – E’ terminato poco prima delle 21.30 il lavoro di bonifica degli artificieri dei carabinieri sul pacco sospetto ritrovato nelle vicinanze di Villa Certosa: all’interno – secondo quanto si è appreso dal comando provinciale dei carabinieri – c’erano dei petardi e un foglio con minacce a Silvio Berlusconi.

Il pacco sospetto (sembra una scatola di scarpe) è stato confezionato con del nastro adesivo. Su un lato la scritta ”per Silvio Berlusconi”, all’interno – fanno sapere gli inquirenti – sono stati ritrovati dei comuni petardi, di quelli legalmente venduti nei negozi, e scritte minacciose contro Silvio Berlusconi. Il pacco era stato collocato davanti ad uno degli ingressi secondari di Villa Certosa, situato sulla strada che dal bivio di Marinella (Golfo Aranci) conduce a Punta Lada ed era stato ritrovato dopo le 19:30 dai carabinieri del Reparto territoriale di Olbia, in servizio nel presidio di Villa Certosa.

Dopo il ritrovamento del pacco vicino alla villa che Berlusconi, tra le altre cose, sta cercando di vendere a un mangnate russo,erano scattate le operazioni di bonifica degli artificieri.

Non è la prima volta che Berlusconi riceve delle minacce. L’unica volta però che è stato colpito seriamente fu a Milano, il 13 dicembre del 2009, quando Berlusconi venne colpito con una statuetta del Duomo da Massimo Tartaglia.