“Berlusconi un barbone di lusso”: così lo definì Bocchino

Pubblicato il 26 Gennaio 2011 10:17 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2011 14:15

Berlusconi? E’ “un barbone di lusso”: la definizione sarebbe di Italo Bocchino, secondo quanto raccontato da sua moglie, Gabriella Buontempo, che è stata intervistata dal settimanale A: la moglie del capogruppo di Fli alla Camera ha descritto il premier “un uomo in balia della solitudine, terrorizzato dall’idea di diventare vecchio, accecato da uno smisurato narcisismo. E incapace di pensare al Paese”.

Poi la Buontempo ha parlato del Ruby-gate: “Osservo quello che succede e provo tristezza. Per un uomo solo, infelice, che sembra vivere cercando soltanto adulatori, soltanto persone capaci di dire sì”.

Secondo la Buontempo non è necessario “invitare” Berlusconi a farsi da parte: “Non servono inviti. Berlusconi ha mille risorse; capirà… E, magari, liberandosi dal clichet dell’uomo invincibile ne guadagnerà in umanità, in dolcezza: è così bello ammettere le proprie debolezze e riconoscere le proprie sconfitte”.

Non mancano riferimenti all’ex moglie di Berlusconi, Veronica Lario: “Veronica l’ha amato tanto, tantissimo; poi si è arresa. E non si dica che la separazione è stata una scelta di interessi: è stato un atto d’amore e di disperazione”. Forse, dice la moglie di Bocchino, ha sbagliato a far esplodere il caso della loro separazione sui giornali, “ma quanto ha sofferto. Veronica veniva dallo spettacolo, da una vita di luci e per Silvio ha rinunciato ai riflettori, agli applausi. Ha persino accettato i tradimenti con dignità”.