L’umorismo blasfemo di Berlusconi: barzelletta su Rosy Bindi con bestemmia finale

Pubblicato il 1 Ottobre 2010 15:21 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2011 14:16

L’umorismo blasfemo di Silvio Berlusconi: siamo in Abruzzo in una delle tante visite di Silvio Berlusconi dopo il terremoto e prima del G8.  A un certo punto il premier si ferma a parlare a un gruppo di militari. Parte la solita barzelletta sulle donne e su Rosy Bindi.

Con un finale-bestemmia: “C’è una festa a tema floreale, le ragazze vogliono ballare e si propongono appunto con il nome di un fiore. Se il ragazzo vuole fare coppia, allora risponde con il nome dello stesso fiore ma declinandolo al maschile. Arriva Margherita e un ragazzo risponde Margherito. Arriva Rosa e l’invitato alla danza risponde Roso. Compare a sorpresa Rosy Bindi e dice Orchidea. Il ragazzo a cui è toccata risponde Orchod…”

Il presidente del Consiglio raccomanda il silenzio sulla gaffe: “Nessuno voi mi tradisca…eh”. Ma uno dei presenti ha già registrato tutto.