Berlusconi: “Il risultato elettorale? Molto è dipeso dai candidati”. Ma Bonaiuti smentisce

Pubblicato il 25 Maggio 2011 14:56 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2011 15:55

Silvio Berlusconi

ROMA – Molto del risultato che si è ottenuto alle elezioni amministrative è dipeso dalla scelta dei candidati. Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, secondo quanto raccontano alcuni presenti, facendo un’analisi del voto nel corso dell’ufficio di presidenza del Pdl. Questa frase di Berlusconi è stata però smentita dal portavoce del Pdl paolo Bonaiuti: ”Io ero dentro e le parole di Berlusconi sui ballottaggi non sono vere, è sbagliato quanto attribuitogli”.

Il Cavaliere ha poi aggiunto che non si doveva caricare di significato politico il voto amministrativo. I risultati del primo turno delle elezioni amministrative non sono andati così male, secondo l’analisi del premier, come è stato dipinto da certa stampa e soprattutto dall’opposizione che ha dichiarato una vittoria che non c’è.

Dopo il voto di fiducia di ieri la maggioranza è rafforzata e più coesa ed ora dobbiamo fare le riforme promesse ai cittadini, a partire da quella del fisco in modo che non ci siano più vessazioni per i cittadini. E’ il ragionamento svolto da Berlusconi nel corso dell’Ufficio di presidenza,  durante il quale il premier ha ripreso le parole di Giulio Tremonti sostenendo che è ora di dire basta alle ‘ganasce fiscali’.

Ci aspettano due anni di lavoro fantastici, finalmente con questa nuova maggioranza possiamo fare le riforme, ha continuato il premier. Poi il ragionamento si è spostato ai ballottaggi del prossimo fine settimana: “Dare le città in mano all’estrema sinistra è una follia”.