1, X, 2 per Berlusconi: Calearo si astiene, Scilipoti pensa alla sfiducia e Cesario alla fiducia

Pubblicato il 9 Dicembre 2010 13:38 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2010 13:48

Silvio Berlusconi

1, X, 2 per Silvio Berlusconi, come sulla schedina. I tre deputati in uscita dal centrosinistra Domenico Scilipoti, Massimo Calearo e Bruno Cesario non voteranno tutti per il governo il 14 dicembre. Riuniti oggi in una conferenza stampa hanno annunciato che sono insieme, ma per ora sul voto di fiducia hanno tre posizioni diverse. Calearo sintetizza: “A oggi io mi asterrò, Scilipoti potrebbe votare la sfiducia e Cesario la fiducia. Per il 14 cercheremo di avere una posizione unica, uguale per tutti, ma intanto speriamo che non si arrivi al 14…”. Per il 14, quindi, è ancora tutto da vedere. Niente certezze per il governo, soprattutto oggi.

Berlusconi, dunque, che da questa conferenza stampa sperava di incassare tre voti a favore, incassa solo un “uno, ics, due”. Cioè un solo possibile voto di fiducia, quello di Cesario, un voto contrario, quello di Scilipoti e un’astensione. Un bottino molto magro per un premier a caccia di voti.