Berlusconi cambia sarto e look, “tradisce” Caraceni

Pubblicato il 2 Marzo 2010 14:52 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2010 15:10

Silvio Berlusconi cambia look. Lo fa cambiando sarto, abbandonando i colori scuri e puntando su tinte più chiare e calde, che lo ringiovaniscono. Così da affrontare con nuovo spirito i problemi che gli si presentano: le elezioni regionali, le bagarre nel Pdl, le liste respinte, i guai giudiziari, le veline.

Il presidente del Consiglio ha quindi deciso di “abbandonare” il sarto storico Ferdinando Caraceni, che lo ha servito per 30 anni, in favore della casa di alta sartoria napoletana Kiton. La sua sede è ad Arzano (Napoli) ma anche a New York e in Giappone.

Le prove-giacca sono state già fatte nella villa del permier sul Lago Maggiore (quella appartenuta ai Campari e che si trova sul versante piemontese).

Il marchio Kiton, fondato da Ciro Paone nel ’68, ha servito già dei supervip come il duca di Windsor, che scelse un blazer doppiopetto navy con pantalone in tinta per una crociera, e l’avvocato Gianni Agnelli.