Dal conto del “bunga bunga” bonifici anche per la madre di Noemi Letizia

Pubblicato il 2 Febbraio 2011 9:09 | Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2011 11:34

Noemi Letizia

ROMA – Anche la famiglia di Noemi Letizia ha ricevuto dei bonifici da Silvio Berlusconi. E’ quanto scrivono ‘La Repubblica’ e ‘Il Fatto Quotidiano’, citando i documenti bancari acquisiti dai pm Ilda Boccassini, Antonio Sangermano e Pietro Forno che indagano sul caso Ruby. A quanto raccontano i due quotidiani, il premier avrebbe versato circa 20 mila euro non direttamente a Noemi, la “ex” minorenne che chiama Berlusconi “Papi”, ma a sua madre Anna Palumbo. La stessa che all’epoca del ‘Noemi gate’ definì la figlia “una ragazza cresciuta nei valori del Vangelo e del mito di Silvio Berlusconi”. Definizione che stride con quella data sulla ragazza di Portici da Karima El Mahroug, in arte Ruby: “Noemi era la pupilla, io sono il culo”.

La settimana scorsa, l’ex agente di Noemi ed ex braccio destro di Lele Mora, Francesco Chiesa Soprani, aveva raccontato al Fatto Quotidiano il suo incontro con i genitori di Noemi Letizia: “Non erano venuti per soldi, ma per ripulire l’immagine della figlia. Lo stesso Elio, il padre, mi ha lasciato intendere che a occuparsi economicamente di loro fosse il premier”. Ora i bonifici lo confermano.

La storia della festa dei 18 anni di Noemi con tutte le sue conseguenze (in primis l’ira di Veronica Lario e quindi il divorzio dal Cavaliere) era dell’aprile del 2009. Questi bonifici scoperti dalla magistratura, invece, arrivano nel 2010. Il conto corrente da cui vengono emessi è quel “conto del bunga bunga” di cui ha parlato ‘La Repubblica’: Un fondo “segreto”, intestato a Berlusconi, presso “lo sportello 20600, centro direzionale Va”. Vale a dire, la filiale “presso il Centro Direzionale Palazzo Vasari – Milano 2 – Segrate (cab 206003)”.

E’ lo stesso conto dal quale, sempre secondo le carte in mano ai magistrati, sarebbero partiti bonifici per 21 mila euro in due tranche per Nicole Minetti. Lo stesso da cui Berlusconi avrebbe estratto i 160 mila euro da dare, nel corso del tempo, alla ex meteorina Alessandra Sorcinelli, ucome “aiuto per gli studi”.

Lo stesso conto, ricorda ‘La Repubblica’, da cui nel 2008 era partito un milione e mezzo a favore di Marcello Dell’Utri, sui suoi conti nella banca di Denis Verdini. La stessa, infine, da cui sono stati emessi assegni circolari per un milione e 450 mila euro proprio nei giorni in cui Emilio Fede e Lele Mora parlano di una somma da parte del premier di “uno e mezzo”.

Rimane ora da chiarire il perché di questi soldi. E’ ragionevole pensare che i bonifici, indirizzati ad Anna Palumbo, fossero in realtà destinati alla giovane Noemi. Ma perché Berlusconi avrebbe dovuto pagare Noemi a un anno dal caso che l’aveva vista protagonista? Forse per evitare che tirasse fuori qualche nuovo particolare? Per ora non è dato saperlo. Ma ‘Il Fatto Quotidiano’ scrive che il Cavaliere sarebbe molto preoccupato che le “Papi girls” tirino fuori foto o video girati nelle sue residenze. D’altronde, ricorda il quotidiano diretto da Padellaro, “Emilio Fede in un’intercettazione ammette di aver acquistato un video da una delle ragazze per 10 mila euro”.